Cosa Facciamo

Medicina dell’Ambiente e della Salute

SERMAS è una società di Servizi e di Prodotti nel campo della Medicina, dell’Ambiente e della Salute. Si occupa di informare i cittadini in generale, ed i professionisti della salute in particolare, sui fattori ambientali (ad impatto diretto ed “epigenetico”) che possono influenzare, positivamente o negativamente, lo stato di salute ovvero come lo stile di vita può incidere favorevolmente sul benessere della persona, oppure  essere causa o concausa di molteplici disturbi preclinici o di malattie strutturate. 

PERCHÉ LO FACCIAMO

Le patologie legate ad agenti ambientali (siano essi di tipo fisico, chimico, biologico, psicologico, sociale) sono in continuo aumento, ed è ormai dimostrato che molte malattie croniche e la gran parte dei disturbi funzionali trovano la loro genesi in sovraccarichi di tipo ambientale quali ad esempio gli inquinanti di tipo chimico, i metalli pesanti, l’elettrosmog, le muffe, gli interferenti endocrini, le plastiche, i pesticidi, gli insetticidi e molto altro ancora. Tutto ciò è presente nell’aria, nell’acqua, nel suolo e nel cibo che ingeriamo.

Non a caso negli ultimi anni sono andate diffondendosi patologie nuove ed emergenti quali la Sensibilità Chimica Multipla, la Fibromialgia, La Sindrome da Stanchezza Cronica ed altre simili, anch’esse a genesi plurifattoriale ed in continuo aumento. La letteratura internazionale è ricca di studi scientifici che dimostrano la relazione ad esempio di patologie neurodegenerative (Parkinson, Alzheimer, SM) da una parte, e metalli pesanti e sostanze chimiche tossiche dall’altra. È noto inoltre il ruolo che possono rivestire tali sostanze anche in relazione a patologie quali l’ipertensione arteriosa ed il diabete mellito, so lo per fare alcuni esempi. Da non trascurare inoltre la crescita esponenziale delle patologie allergiche, che spesso sono strettamente legate ai carichi tossici ambientali.

COME LO FACCIAMO

SERMAS propone soluzioni per il medico che cerca:

  • Nuove indagini di laboratorio e strumentali adeguate alla plurifattorialità delle patologie acute e croniche contestualmente a una terapia veramente eziologica proporzionata all’entità del danno.
  • Un corretto impiego di macro e micronutrienti.
  • Prodotti nutraceutici e servizi per la salutogenesi con funzione di detox e di bioregolazione del sistema biologico.
  • Device e apparecchiature per la misurazione della presenza di carichi ambientali.
  • Sistemi per difendersi dai carichi ambientali (elettrosmog, muffe, contaminanti e sostanze tossiche.) 
  • Corsi di formazione per conoscere le correlazioni esistenti tra molte patologie ed i sovraccarichi di tipo ambientale.

SERMAS FORMAZIONE

SERMAS, forte di questa consapevolezza, collabora con ASSIMAS (Associazione Italiana di Medicina, Ambiente e Salute) e con Europaem (Accademia Europea di Medicina Ambientale), con lo scopo di informare e formare medici, odontoiatri, biologi nutrizionisti e cittadini in generale, per diffondere la comprensione diretta e indiretta (impatto epigenetico) dei fattori ambientali nel determinismo di numerose forme morbose.

Medicina Ambientale Clinica

Esperti a tua disposizione

Analisi di Laboratorio

COSA CONOSCERE, COME PREVENIRE, COME CURARE.

Nuovo paradigma in medicina: Plurifattorialità delle patologie croniche.

Ruolo di sostanze quali insetticidi, pesticidi, diserbanti, coloranti, metalli pesanti, elettrosmog, OGM, muffe, nanoparticelle, disboscamento, effetto serra, scarichi industriali, costituiscono oggi fattori di rischio di cui non può più essere ignorato il potenziale etiopatogenetico in relazione a malattie acute e croniche.

Ad esempio il medico si dovrebbe chiedere:

È possibile che:

  • La tosse cronica di un bambino sia dovuta alla presenza di muffe o inquinanti indoor presenti nella sua camera o nell’ambiente scolastico?
  • La cefalea sia dovuta ad esposizione a formaldeide e/o a campi elettromagnetici?
  • Un’aritmia cardiaca o l’ipertensione arteriosa siano in relazione ad un carico da metalli pesanti?
  • Un’artrite o una dermatite cronica siano dovute a sostanze chimiche provenienti dall’esterno o a metalli pesanti ingeriti o presenti in protesi o materiali usati in odontoiatria?”

Certo che è possibile!

Tali correlazioni sono confermate da un’ampia letteratura scientifica internazionale e vanno quindi quanto meno escluse a livello di diagnosi differenziale.

Non vi è diagnosi senza la conoscenza

Infatti i nostri test forniscono dei dati molto importanti sia nell’individuazione di quelle sostanze che spesso agiscono come veleni “subdoli” non facilmente rilevabili con analisi tradizionali, sia nell’aiutare il professionista a proporre una strategia terapeutica personalizzata. 

È dimostrato che le patologie legate ai contaminanti ambientali sono in aumento, soprattutto nelle civiltà cosiddette industrializzate. Si calcola che ognuno di noi si imbatta quotidianamente in almeno 500 sostanze chimico/sintetiche; diversi studi epidemiologici hanno riscontrato correlazioni tra carico di inquinanti ambientali e invecchiamento precoce, obesità, alterazioni neuroendocrine, alterazioni dell’apparato cardiovascolare e dell’apparato respiratorio.

I dati, registrati su scala mondiale negli ultimi anni, sono piuttosto preoccupanti soprattutto per il diffondersi di patologie molto severe, quali: Sensibilità Chimica Multipla (MCS), Fibromialgia (FM), Sindrome da Stanchezza Cronica (CFS), Parkinson, Alzheimer e Sclerosi Laterale Amiotrofica, oltre al cancro. Non è da trascurare inoltre la crescita di patologie allergiche, spesso strettamente legate ai carichi tossici ambientali indoor e outdoor, preludio a patologie ingravescenti. 

Il problema è diventato così evidente che non è più possibile far finta di niente. 

Perché i fattori ambientali 

  • condizionano fortemente i meccanismi fisiologici di regolazione dei sistemi viventi; 
  • ogni giorno si presentano pazienti che manifestano disturbi difficilmente classificabili;
  • incidono sulla nostra salute e su quella delle generazioni successive; 
  • riducono la qualità della vita e influenzano i processi di invecchiamento.

Desideri maggiori informazioni? Contattaci per programmare un appuntamento.